logo
L'informazione propositiva
Ads

Banca Etica pensa spagnolo: in progetto una filiale a Bilbao

BARCELLONA (SPAGNA) Dal 28 al 30 marzo i membri del nostro Consiglio di Amministrazione hanno incontrato i soci spagnoli di Banca Etica a Barcellona. Una tappa che segna il completamento del percorso di integrazione tra le basi sociali di Fiare e Banca Etica e apre le porte alla prima Filiale di Banca Etica in Spagna.

L’apertura della Filiale in Spagna è il frutto di un percorso di 10 anni sviluppato da Fiare – Fondazione per il risparmio e il credito responsabile, che dal 2004 è punto di riferimento di un movimento di migliaia di persone e organizzazioni attive per la costruzione di una banca democratica e trasparente.

Sabato 29 marzo si è tenuta l’Assemblea nazionale dei Soci di Fiare alla quale hanno partecipato oltre 350 persone che si sono riunite per ascoltare gli aggiornamenti sul progetto di apertura della Filiale a Bilbao e sullo sviluppo operativo dei prodotti e servizi che, nei mesi successivi, saranno messi a disposizione di persone e organizzazioni.

La tre giorni si è conclusa domenica 30 marzo con incontri di lavoro tematici in cui consiglieri di amministrazione, lavoratori e soci spagnoli ed italiani si sono confrontati su economia al femminile, valutazione socio-ambientale delle richieste di finanziamento, dinamiche partecipative e molto altro.

L’evento di Barcellona segna una nuova tappa del nostro progetto economico e culturale, una tappa che cambia i nostri orizzonti e capacità di produrre cambiamento su tre fronti:

far crescere un progetto concreto di economia alternativa su scala europea;
incrementare il nostro capitale sociale e la nostra raccolta di risparmio per generare nuove risorse finanziarie a sostegno dell’economia del bene comune;
sviluppare ulteriormente la nostra capacità operativa per dare risposta a persone e organizzazioni geograficamente lontane ma motivate dal desiderio comune di poter utilizzare in modo responsabile il denaro.
Ad oggi sono quasi 5.000 i soci di Fiare e di questi 400 sono già diventati soci di Banca Popolare Etica che in Spagna raccoglie 41 milioni di euro e ha deliberato crediti per 28 milioni di euro a sostegno di 170 progetti di economia civile: dal commercio equo e solidale all’agricoltura biologica, dalla cooperazione internazionale alla cooperazione sociale per l’inserimento lavorativo.

Tratto dalla newsletter di Banca popolare Etica

Pubblicato il
20 aprile 2014

Autore
redazione

nella categoria

Lascia un commento