logo
L'informazione propositiva
Ads

10.000 firme per dire no alle autostrade bergamasche

Pubblichiamo per intero la lettera-appello del comitato “Cambiamola – Il diritto ad una mobilità sostenibile” della Bassa Bergamasca.

CISERANO, 12 Novembre 2012

Carissimo Amico,
Carissima Associazione,
Carissimo Comitato,

Il comitato civico intercomunale “Cambiamola! Il diritto a una mobilità sostenibile” ha raccolto in questi mesi oltre 10.000 firme per opporsi al progetto preliminare dell’autostrada Bergamo – Treviglio. In questi mesi abbiamo incontrato moltissime persone, informato, fatto assemblee e presidi nei dodici comuni coinvolti dall’opera. Il record provinciale di firme testimonia nei fatti quanto quest’opera sia non voluta dai cittadini, così come i dati allegati dal progetto dimostrano come quest’opera non risolva il problema reale del Traffico, diventando così la risposta sbagliata ad un problema reale.

Fortunatamente, siamo solo alla fase di progettazione preliminare di questo scempio che stravolgerà visceralmente la nostra terra, e possiamo – ma soprattutto dobbiamo per noi e per le prossime generazioni – fare di tutto per fermarla. Le oltre 10.000 firme sono state depositate in Provincia, è stata depositata un’interrogazione in Senato, abbiamo fatto richiesta per un’audizione regionale e stiamo per rivolgerci alla commissione per le petizioni del Parlamento Europeo.

Ma non basta. Ora l’accento va messo sui finanziatori di quest’opera. Per questo motivo abbiamo indetto il primo presidio contro una delle banche finanziatrici del progetto: UBI Banca. Il 12/12/12 alle ore 12:12 scenderemo in piazza Matteotti a Bergamo, la sede della banca, per manifestare la nostra posizione su quest’opera il cui costo complessivo è di oltre 450 milioni di euro, affinché le banche non finanzino un progetto fallimentare sotto tutti gli aspetti. Abbiamo bisogno anche della tua presenza! È fondamentale mantenere l’attenzione mediatica alta, nonché continuare nella creazione di una rete di comitati a tutela del territorio.
Per questo ti chiediamo di dare l’adesione al presidio contro UBI Banca entro e non oltre il 30 Novembre 2012 con una mail all’indirizzo info@cambiamola.it o nell’apposita sezione sul nostro sito.

di Fabio Invernici
Presidente comitato civico intercomunale
“Cambiamola! Il diritto a una mobilità sostenibile”

Lascia un commento